Sede Legale FIRENZE VIA MARIO ULIVELLI 37 15 Strutture operative in tutta Italia
+393292278868
info@doppiservizi.it

Green pass, tutte le novità in arrivo: dove non servirà

Green pass, tutte le novità in arrivo: dove non servirà

Spread the love

Dopo la nuova stretta sul green pass entrata in vigore il 20 gennaio per parrucchieri e centri estetici, è slittata a venerdì 21 gennaio la firma del premier Mario Draghi al Dpcm con la lista dei negozi dove non sarà obbligatorio avere il green pass, neanche base, dal 1° febbraio.

Mentre prosegue il dibattito sul sistema dei colori, con le Regioni che chiedono di superare totalmente questo meccanismo o limitarsi al solo mantenimento della zona rossa, visto che di fatto le differenze tra i colori, per i vaccinati con super green pass, quasi non sussistono più, il governo ha deciso di escludere dall’obbligo del certificato verde Covid alcune attività considerate essenziali.

Dove non servirà, neanche base

Nel Dpcm si ribadisce che “nell’attuale contesto emergenziale” le uniche attività esentate possono essere “solamente quelle di carattere alimentare e prima necessità, sanitario, veterinario, di giustizia e di sicurezza personale”.

Niente green pass quindi per soddisfare le “esigenze alimentari e di prima necessità”: si potrà dunque accedere nei negozi di alimentari e in quelli “non specializzati” ma “con prevalenza di prodotti alimentari e bevande”, e cioè ipermercati, supermercati, discount, minimercati e altri esercizi di “alimentari vari”.

Le attività esenti dal green pass

La deroga al green pass obbligatorio vale per i servizi e le attività che si svolgono, in locali al chiuso, in cinque ambiti:

  • alimentare e prima necessità;
  • sanitario;
  • veterinario;
  • di giustizia;
  • di sicurezza personale.

Oltre alle nuove restrizioni in vigore dal 10 gennaio, riassumendo, dove si potrà quindi accedere senza green pass dal 1° febbraio?

Ecco l’elenco di servizi e attività essenziali inseriti dal governo nel nuovo Dpcm:

  • negozi alimentari e supermercati per fare la spesa, ma sarà consentito acquistare solamente i beni di prima necessità
  • farmacie e parafarmacie
  • negozi di articoli igienico-sanitari.
  • negozi di ortopedia
  • ottici
  • benzinai
  • veterinari e negozio per animali
  • negozi che vendono legna, pellet e ogni tipo di combustibile per uso domestico e per il riscaldamento.

Dove invece serve il green pass

Servirà invece il green pass dal 1° febbraio per andare a ritirare la pensione in banca o in Posta. E’ saltata, infatti, nella versione finale del Dpcm, l’attesa deroga per consentire l’accesso agli uffici postali e nelle banche anche senza green pass. Dal 1° febbraio sarà necessario essere vaccinati o guariti dal Covid, o avere almeno l’esito di un tampone negativo effettuato 48 ore prima se antigenico o 72 ore se rapido.

Stesso discorso per le questure, che nell’ultima bozza circolata venivano esentate. Sarà obbligatorio esibire il green pass in banche, uffici postali e uffici aperti al pubblico, a meno che non ci sia un’urgenza. Ad esempio una denuncia da presentare, oppure un’operazione indifferibile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *