Sede Legale FIRENZE VIA MARIO ULIVELLI 37 15 Strutture operative in tutta Italia
+393292278868
info@doppiservizi.it

Green Pass : Cos’è e a cosa serve

Green Pass : Cos’è e a cosa serve

Spread the love

A partire da luglio con il green pass si tornerà a viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione Europea e dell’Area Schengen.

Con la certificazione si prova:

  • Di aver fatto la vaccinazione anti-Covid 19 (aver completato il ciclo vaccinale o aver effettuato la prima dose o il vaccino monodose da 15 giorni);
  • Essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore;
  • Essere guariti dal Covid-19 negli ultimi sei mesi.

Cos’è il Green pass?

La certificazione verde Covid-19, in formato digitale e stampabile, viene emessa in Italia dalla piattaforma nazionale del ministero della Salute. Al suo interno presenta un QR code che serve a stabilirne l’autenticità. Il codice a barre bidimensionale ne impedisce la falsificazione.

I cittadini possono richiedere questa certificazione per prender parte ad eventi pubblici, accedere alle Rsa o per spostarsi all’interno di territori ‘bollati’ come “zona rossa” o “zona arancione”.

Le caratteristiche del green pass

A contraddistinguere la certificazione verde Covid-19 sono alcune importanti caratteristiche:

È in formato digitale e/o cartaceo – Verificabile con QR code – Gratis per tutti – In italiano e in inglese più francese o tedesco – Sicura e protetta – Presto valida in tutti i Paesi dell’Unione Europea e de ll’area Schengen.

Il rilascio della certificazione

Da qualche giorno è attivo il sito http://dgc.gov.it/. Entro il 28 giugno i cittadini potranno scaricare la certificazione associata alle vaccinazioni effettuate fino al 17 giugno. Alcuni cittadini hanno già ricevuto notifiche via sms o via email per scaricare la certificazione tramite tessera sanitaria o identità digitale sul sito dgc.gov.it; scaricando l’app Immuni o app Io e presto anche dal sito Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale. I dati personali del titolare della certificazione – fanno sapere dal Governo – non vengono registrati dall’App, a tutela della privacy.

Il green pass potrà essere stampato o visualizzato su pc, tablet e smartphone. Inoltre, gli utenti che sono poco inclini agli strumenti digitali possono richiedere la certificazione al medico di base, in farmacia o al pediatra, mostrando la tessera sanitaria.

Quanto dura il green pass?

La certificazione verde ha una durata diversa a seconda della situazione:

  • La certificazione sarà generata dopo 15 giorni dalla somministrazione della prima dose di vaccino e avrà validità fino alla dose successiva.
  • Sarà generata entro un paio di giorni dalla seconda dose o dose unica per pregressa infezione e durerà 270 giorni dalla data di somministrazione.
  • Verrà generata dal 15esimo giorno dopo la somministrazione del vaccino monodose e durerà sempre 270 giorni.
  • In caso di tampone negativo la certificazione sarà emessa nel giro di poche ore e avrà una validità di 48 ore dall’ora del prelievo.
  • Nel caso di guarigione dal Covid-19 la certificazione sarà generata entro il giorno seguente e avrà validità di 6 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *